• Concorso ex scalo merci: professionisti, avanti!

    stazione-tempiettoÈ stato pubblicato ieri (20 luglio), sul sito del Consiglio nazionale degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori, il bando Periferie 2017. Dal Mibact e dal Consiglio sono state selezionate dieci aree su tutto il territorio nazionale, tra le 61 proposte avanzate da altrettanti Comuni, oggetto di progetti di riqualificazione urbana: tra queste, l’ex scalo merci ferroviario di Lucca, identificato come area 5. Sono invitati a inviare proposte, entro il 28 settembre, gruppi di progettisti che includano almeno un professionista iscritto al proprio albo di riferimento con età inferiore ai 35 anni. Al gruppo vincitore il Ministero corrisponderà 10mila euro, mentre il Comune di Lucca si impegnerà ad affidargli le successive fasi della progettazione.

    Invito da subito i professionisti del territorio a partecipare, ad entrare in contatto diretto con l’area dell’ex scalo merci, per poterne cogliere al meglio le potenzialità date anche dalla vicinanza con il tempietto del Nottolini di San Concordio che si innesta visivamente con gli spalti delle Mura. Avanti quindi anche con un po’ di immaginazione, per creare quei servizi e quelle connessioni tanto necessarie per la città.

    L’area che va dalla Stazione ferroviaria a Pulia è stata riconosciuta dal Piano Strutturale come una porzione di territorio da riqualificare, in armonia con il contesto urbano in cui è inserita. Abbiamo definito precisi obiettivi che il Piano Operativo dovrà declinare ed è in questa cornice che la creatività dei professionisti dovrà muoversi, per offrire soluzioni innovative, funzionali, realistiche e all’altezza del bello che la nostra città esprime.

    I professionisti avranno tempo fino al 27 agosto per formulare i loro quesiti sul bando di concorso. Una volta raccolte le domande, le risposte saranno pubblicate sulla piattaforma web dedicata entro il 3 settembre e rese disponibili a tutti, nell’ottica di favorire la condivisione degli approfondimenti. Dall’11 e fino al 28 settembre sarà possibile quindi inviare le idee progettuali, che dovranno comprendere una relazione illustrativa e tre tavole con grafiche e testi utili a spiegare la propria proposta.

    È stato un importante riconoscimento, quello che la direzione generale del Mibact che si occupa di arte e architettura contemporanee e periferie urbane e il Consiglio nazionale degli architetti hanno voluto accordare alla candidatura presentata dal Comune di Lucca. Indica che i tempi sono maturi e che i passaggi di programmazione portati avanti nei 5 anni passati sono stati coerenti e concreti e hanno saputo comunicare una visione di città ampia, che tiene insieme e fa dialogare settori diversi.

    Voglio per questo ringraziare l’ex assessore alla mobilità Francesca Pierotti, che ha lavorato con costanza, e con la quale continueremo a collaborare, affinché si creassero le condizioni per fare dell’ex scalo merci un punto di interscambio dove si incontreranno modi diversi di spostarsi, dal treno al bus, dall’auto alla bicicletta. Ricordo infine che la rigenerazione urbana della zona sud sarà portata avanti anche grazie ai progetti Quartieri Social, che hanno già ottenuto un imponente finanziamento.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>