Eccoci nel foro

Una pagina aperta con la città e i suoi abitanti. Partiamo dalle domande e costruiamo insieme le risposte. Dalla rete virtuale a quella di relazioni tra Persone attraverso un percorso comune. Questo piccolo spazio si affaccia su Lucca con l’attenzione dell’osservazione e la curiosità dell’ascolto. Accoglie la Politica come servizio e come “arte”. Si apre alle voci. Qui le Parole cercano di ritrovare il loro significato. Coerente con me e con chi avrà fiducia ne “la Primavera prossima”.

Tweet di Serena

    Il Palazzo delle Professioni di Lucca

    Molti ordini professionali della città hanno individuato una propria unica sede in uno spazio della Manifattura. L’intenzione, esternata con manifestazione d’interesse, è stata accolta con entusiasmo dall’Amministrazione che tramite atto di indirizzo, sottoscritto insieme al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo […]

    Continua a leggere...

La Casa della Città

Ultimi articoli

  • Sport, espressione della persona

    Il nostro progetto di città vuole facilitare l’espressione completa della persona, in armonia e libertà: per questo pone basi chiare perché lo sport assuma il ruolo centrale che gli spetta per la crescita culturale di Lucca. Partiamo dalla coscienza del valore trasversale dello sport, capace di rafforzare i legami sociali, di educare al rispetto delle differenze e al […]

    Continua a leggere...
  • Una nuova forma urbis: il riconoscimento del territorio urbanizzato

    Un anno fa il Consiglio comunale di Lucca ha adottato il Piano Strutturale. È seguita la fase delle osservazioni, delle controdeduzioni, un ulteriore e lungo (7 sedute) passaggio in aula a febbraio per poi giungere all’approvazione definitiva, lo scorso 24 aprile. La città ha oggi un rinnovato strumento di pianificazione territoriale, figlio di un lavoro condiviso e plurale. […]

    Continua a leggere...
  • Quattro anni per Lucca, le relazioni di rendiconto

    Le relazioni che, anno dopo anno, ho scritto per informare dell’operato per le deleghe di cui mi sono occupata a fianco di Alessandro Tambellini sindaco: urbanistica, riqualificazione urbana ed edilizia privata. Relazione 2013 Relazione 2014 Relazione 2015 Relazione 2016 … to be continued! Continua a leggere...

“La politica è anzitutto arte. Il che significa che chi la pratica deve essere un artista. Un uomo di genio. Una persona di fantasia. Disposta sempre meno alle costrizioni della logica di partito e sempre più all’invenzione creativa che gli viene chiesta dalla irripetibilità della persona. La politica è, poi, arte nobile. Nobile perché legata al mistico rigore di alte idealità. Nobile, perché emergente di incoercibili esigenze di progresso, di pace, di libertà. Nobile, perché ha come fine il riconoscimento della dignità della persona umana, nella sua dimensione individuale e comunitaria. La politica è, infine, arte nobile e difficile. Difficile perché le sue regole non sono assolute e imperiture. Sicché, proprio per evitare i rischi dell’ideologia, vanno rimesse continuamente in discussione. Difficile, perché esige il saper vivere nella conflittualità dei partiti, contemperando il rispetto e la lotta, l’accoglimento e il rifiuto, la convergenza e la divaricazione. Difficile, perché richiede, nei credenti in modo particolare, la presa di coscienza della autonomia della politica da ogni ipoteca confessionale, e il riconoscimento della sua laicità e della sua mondanità. Difficile, perché significa affermare, pur nell’ambito della comunità cristiana, un pluralismo di opzioni.” Tonino Bello